Prendiamoci cura dei nostri occhi

L’occhio è costantemente sottoposto a rischi e stress dell’ambiente circostante ma, seguendo alcuni semplici consigli possiamo preservare la salute dei nostri occhi.

• Difendete i vostri occhi dai raggi ultravioletti del sole, questo perché una prolungata esposizione ai raggi UV aumenta il rischio di sviluppare cataratte in correlazione all’età e degenerazione maculare. Indossate gli occhiali da sole ogni volta anche uscite di casa ed ogni qualvolta vi mettete alla guida e ricordate che, anche se nuvoloso, i raggi UV riescono a penetrare e possono recare danno alla retina.

• Limitate le ore che passate davanti al computer. I rischi derivanti da una prolungata esposizione sono molteplici: stanchezza e secchezza agli occhi, emicrania da affaticamento visivo e glaucoma. Tenete quindi il monitor il più lontano possibile, spostate di tanto in tanto gli occhi dallo schermo per farli riposare e utilizzate un tipo di illuminazione a bassa tensione.

• Anche una corretta alimentazione contribuisce notevolmente al benessere dei nostri occhi. Frutta, verdura e pesce contengono sostanze in grado di filtrare la luce e quindi di proteggere i punti più delicati della retina dagli effetti nocivi delle redazioni luminose.

• Un regolare esercizio fisico per mantenere il peso corporeo sotto controllo aiuta a prevenire il diabete e quindi la retinopatia diabetica, causa principale di danno a carico dei vasi sanguigni che irrorano la retina, con perdita delle facoltà visive.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Occhi in primavera

La natura si risveglia e così anche i fastidiosi sintomi che accompagnano le allergie respiratorie causate soprattutto da pollini, ma anche da allergeni senza stagione quali muffe, polvere domestica e peli animali. Le forme allergiche più frequenti, sono spesso stagionali, caratterizzate da infiammazione della congiuntiva con conseguente arrossamento ed è possibile suddividerle in:
congiuntivite allergica: la più frequente, spesso associata a rinite, caratterizzate da forte prurito, gonfiore della congiuntivite e da lacrimazione intensa.
Congiuntivite primaverile: generalmente colpisce i bambini. I principali sintomi sono: prurito, ipermia marcata, lacrimazione, fotofobia e sensazione di corpo estraneo.
Congiuntivite atopica: la forma più grave associata ad eczema, può compromettere la vista.

Occhi protetti sotto il sole

I raggi solari possono danneggiare gli occhi anche nelle giornate prive di sole. Questo perché le radiazioni ultraviolette (UV) son o sempre presenti, che l’80% dei raggi filtra indisturbato fra le nubi e che le superfici riflettenti possono aggravare la situazione. Se una superficie erbosa o l’acqua riflettono meno del 10% dei raggi solari, una superficie innevata arriva a rifletterne ben l’80%, inoltre, l’intensità dei raggi UV aumenta con l’altitudine perché diminuiscono in modo inversamente proporzionale i fattori assorbenti. L’eccesso di UV danneggia parte del cristallino riducendone la trasparenza e provocando danni che possono aggravarsi con l’età. Le conseguenze nel breve termine possono essere congiuntiviti, accecamento, ustioni alla cornea, forte lacrimazione, arrossamenti, fotosensibilità, ma nel lungo termine possono insorgere anche problemi più seri alla retina e al cristallino.
Per questo è importante indossare sempre lenti protettive adeguate e filtri solari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutto ciò che devi sapere per un corretto utilizzo delle lenti a contatto

– Lavare accuratamente le mani prima di toccare le lenti
– Utilizzare solo lenti a contatto sterili e non oltre le durata consentita
– Pulire e disinfettare le lenti dopo averle utilizzate lasciandole nell’apposito contenitore per almeno 4-6 ore
– Accertarsi che i liquidi che si impiegano non siano scaduti
– Mettere liquido nuovo nel portalenti ogni volta che si ripongono le lenti
– Non sciacquare mai le lenti con acqua corrente
– Non mettere mai le lenti in bocca per umidificarle
– I portalenti vanno puliti frequentemente e sostituiti periodicamente
– Evitare l’uso delle lenti durante bagni al mare o in piscina
– Evitare l’uso di creme, lozioni o oli prima dell’applicazione delle lenti
– Non utilizzare le lenti oltre il tempo giornaliero raccomandato di 6-8 ore
– Evitare di dormire con le lenti indossate
– Proteggere gli occhi con occhiali in caso di esposizione al sole
– Non scambiare le lenti con altre persone
– Sottoporsi regolarmente a controlli